Riepilogo annata 2015

Il 2015 è iniziato con un inverno caratterizzato da abbondanti nevicate che hanno consentito un ottimo approvvigionamento idrico dei terreni. Questo fattore unito ad una primavera con temperature miti sin dal mese di febbraio ha consentito un anticipo del ciclo vegetativo.
La stagione è proseguita con un susseguirsi di precipitazioni tra la fine del mese di maggio e la prima decade di giugno. Dalla seconda metà di giugno e per tutto il mese di luglio le piogge sono state assenti e le temperature si sono stabilizzate su valori massimi sopra la media
Le condizioni climatiche registrate ad inizio estate hanno gettato le basi per un anticipo nella maturazione delle uve di una decina di giorni rispetto all’anno precedente favorendo la produzione di vini morbidi dal colore intenso.

Per le varietà a bacca bianca la vendemmia è cominciata a fine agosto, mentre per le varietà a bacca rossa è cominciata a metà settembre per la Barbera e i primi giorni di ottobre per il Nebbiolo.
possiamo archiviare l’annata come una delle migliori degli ultimi anni, dove non è stato necessario intraprendere particolari misure di difesa
visto che il clima ha contribuito in modo determinante a contenere lo sviluppo di patologie fungine,